ALTRO ASSOCIAZIONI

donne_indifese_e_condannate_parla_fulgida_barattoni_presidente_ipb-italia_00

DONNE INDIFESE E CONDANNATE

Quando l'ingiustizia è doppia e diventa condanna, oltre che danno e amarissima beffa, non si può restare in silenzio. Non si può evitare di chiedersi dove si stia andando e quali le conseguenze sociali di avvenimenti ed accadimenti spesso tanto sconcertanti quanto fuori dalla logica umana.
"Dove e quali le leggi a tutela delle donne maltrattate?". A chiederselo è Fulgida Barattoni, Presidente di IPB-Italia, sede nazionale nel nostro Paese dell'International Peace Bureau.

donne_indifese_e_condannate_parla_fulgida_barattoni_presidente_ipb-italia_01

L'Associazione per la pace, il disarmo e la soluzione nonviolenta dei conflitti - l'IPB, appunto - è da molti decenni impegnata nel sostenere, promuovere e difendere i diritti delle donne come di ogni altro essere umano. Soprattutto se e quando una persona, al di là del sesso, è vittima di soprusi e violenze.
Non poteva, quindi, restare indifferenze la dott.ssa Barattoni alla notizia appresa di recente dai media e che l'ha a dir poco allarmata, oltre che delusa e ferita in quanto donna.

donne_indifese_e_condannate_parla_fulgida_barattoni_presidente_ipb-italia_02

Giudice di Pace di Lugo condanna la vittima e ordina risarcimento danni a favore del marito romeno che maltratta, percuote e deruba la moglie. "Questo è il caso assurdo capitato nella nostra civilissima Lugo - spiega il Presidente di IPB-Italia - ad una donna italiana malauguratamente coniugatasi con un romeno".
Dopo 6 mesi dal matrimonio la donna viene derubata dal marito, che la sottopone ripetutamente a vessazioni, violenze, maltrattamenti e percosse. La donna sporge denuncia alla Procura della Repubblica, che dopo indagini approfondite rinvia a giudizio "il romeno violento che molto furbamente provoca la moglie e a sua volta la denuncia per aggressione".

donne_indifese_e_condannate_parla_fulgida_barattoni_presidente_ipb-italia_03

"Mentre la denuncia della moglie è ancora in attesa della prima udienza, la denuncia del marito è andata già a giudizio davanti al Giudice di Pace di Lugo che condanna la donna e incredibilmente ordina il risarcimento danni a favore del marito che l’ha derubata, percossa, maltrattata, ecc.".
"Una sentenza
- dichiara Fulgida Barattoni - che non appare propriamente in linea con il desiderio di protezione della donna che vorrebbe la moderna giurisprudenza e la recente legislazione".

donne_indifese_e_condannate_parla_fulgida_barattoni_presidente_ipb-italia_04

Tanti i quesiti che vengono alla mente pensando a quanto accaduto. Quesiti che il numero uno di IPB-Italia si pone per prima. "Dove e quali sono le leggi a tutela della donna? Dove e quale giustizia?".
"Non può non tornare alla mente - dice ancora la Barattoni - il caso del signore che rientrando a casa vi trova i ladri; allora li chiude dentro e chiama i carabinieri. Il risultato sarà che l’uomo verrà denunciato dai ladri e condannato dal giudice per sequestro di persona".
La conclusione di Fulgida Barattoni è una domanda. Forse retorica, forse no, ma sicuramente molto chiara al di là del punto interrogativo finale: "Giustizia beffa?".

Banner
Banner
Banner

SPECIALI

Il Fitness fuori dagli schemi di Vivien
IL FITNESS FUORI DAGLI SCHEMI DI VIVIEN Vivien Bass, conduttrice radiofonica e presentatrice, è conosciuta per aver collaborato come interprete per il programma Occup...
Banner
C'era una volta la Musica... Burattino senza fili
C'ERA UNA VOLTA LA MUSICA... BURATTINO SENZA FILI Burat...
Banner