TRAVEL EUROPA

bourtange_la_cittadella_fortificata_di_groninga_00

BOURTANGE, LA CITTADELLA FORTIFICATA DI GRONINGA

A un passo dal confine con la Germania, nella splendida zona sud-orientale (Westerwolde) di Groninga, o Groningen, per dirla con il termine originale nederlandese, si erge la cittadella fortificata di Bourtange. La fortezza ha forma di stella, tipica di molte cittadelle medievali ed è perfettamente restaurata. Passato e presente vivono qui in perfetta simbiosi in un’atmosfera davvero suggestiva.
L’ingresso alla cittadella è gratuito. Per visitare i musei è disponibile un biglietto cumulativo.

bourtange_la_cittadella_fortificata_di_groninga_01

Una visita a Bourtange è un vero tuffo nel passato, tra le architetture medievali, i canali e i ponti levatoi. La cittadella sorse per volere di Guglielmo d’Orange che espresse il desiderio di erigere un forte al confine con la Germania. Con Guglielmo Ludovico di Nassau il suo desiderio fu esaudito, nel 1593. Da quell’anno fino al 1851 Bourtange fu una cittadella molto importante. Quando nel 1851 venne abbandonata, al suo posto sorse un villaggio agrario. Alcuni edifici originari dell’epoca sono sopravvissuti e testimoniano la gloria di quegli anni.
Negli anni Sessanta, per iniziativa del comune di Vlagtwedde, la cittadella venne ricostruita su modello di quella dell’epoca. I lavori, cominciati nel 1967, terminarono solo nel 1992, ridando vita alla suggestiva atmosfera di questo forte.

bourtange_la_cittadella_fortificata_di_groninga_02

Oggi la cittadella di Bourtange al suo interno ospita 4 musei.
Il Museo ‘De Baracquen’ ricorda come un tempo le baracche offrissero alloggio ai soldati. Una di queste si può visitare ed è arredata così come doveva essere nel 1742. Il complesso ospita anche il ‘Museum voor Bourtange’ dove sono raccolti oggetti e cimeli ritrovati durante la ricostruzione della cittadella. Si passa poi alla Sala cinematografica De Poort dove un video ripercorre la storia della cittadella e della sua ricostruzione.

bourtange_la_cittadella_fortificata_di_groninga_03

Terza attrazione è la Casa-Museo del Capitano. Uno degli edifici più pittoreschi di Bourtange, un tempo casa del Capitano della cittadella, offre uno scorcio sulla vita del tempo. Bellissimo il camino originale del XVII secolo e il pavimento in mattonelle dell’epoca. Quella che un tempo era la cucina è utilizzata per esposizioni temporanee.
Infine una Sinagoga del 1842 in cui fino alla seconda guerra mondiale gli ebrei di Bourtange si riunivano. Tutti gli ebrei della cittadella furono deportati e solo due fecero ritorno. La sinagoga, oggi Museo, è l’unica sinagoga ben conservata rimasta al confine con la Germania.

bourtange_la_cittadella_fortificata_di_groninga_04

Non mancano a  Bourtange naturalmente ristoranti e negozi storici. Un solo hotel ha sede nell’edificio che un tempo ospitava una caserma, l’Hotel Vesting Bourtange. L’hotel propone 3 tipi di alloggi in perfetta sintonia con l’atmosfera del posto: l’alloggio per soldati, l’alloggio del capitano e per i più romantici la suite nuziale. Non è raro infatti che Bourtange venga scelto da olandesi desiderosi di  sposarsi in un posto suggestivo e che lo trovano nella vecchia kruithuis (l’antica polveriera) oggi adibita a questa funzione.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Banner
Banner
Banner
Banner

SPECIALI

Un gruppo felice
UN GRUPPO FELICE Come tutti sappiamo, i Pooh hanno deciso di smettere alla fine del 2016. Abbiamo pensato, come omaggio alla loro eccellente carriera artistica, di pubblicare l'...
Banner
Banner