TRAVEL EUROPA

Rotterdam_Willemsbrug_00

L'ARCHITETTURA TRENDY DI ROTTERDAM

Moderna e dinamica
, con un porto di fama mondiale, Rotterdam è conosciuta a livello internazionale per la sua architettura, il suo design e la sua creatività, l’impressionante numero di eventi e festival e la sua vibrante scena notturna.
Lo skyline di questa giovane città dei Paesi Bassi affacciata sul mare è sempre in continuo cambiamento. Progetti di una certa importanza, come il New Orleans al Kop van Zuid e il quartiere  Lloyd, sono l’espressione del carattere dinamico della città. Così come lo è il De Rotterdam, eidifico progettato dal famoso architetto locale Rem Koolhaas.
Moltissimi grandi designer nederlandesi si sono stanziati a Rotterdam e questa è una delle ragioni per cui la città è stata candidata ad un Wallpaper Design Award nella categoria Miglior Città.

Rotterdam_Kubuswoningen_01

L'architettura moderna di questa città della provincia dell'Olanda Meridionale è tanto affascinante quanto particolare, decisamente trendy e di tendenza.
Tra gli edifici più curiosi di Rotterdam, in pieno centro città, ci sono sicuramente l cosiddettee case cubiche. Queste originalissime case a forma di cubo si trovano vicino al vecchio porto (Oude Haven) e a pochi passi dalla Stazione Baak.
Le Kubuswoningen furono progettate tra il 1978 e il 1984 dall'architetto nederlanddese Piet Blom, che si propose con questo progetto di rappresentare un albero (la casa) e un bosco (l'insieme della case). L'idea, era, infatti quella di creare un villaggio all'interno della caotica città nel quale gli abitanti si potessero isolare da tutto e tutti.
Quasi tutte le case cubiche sono abitate ed ospitano oggi anche uno degli ostelli familiari della catena Stayokay. Una delle case, tuttavia, è aperta al pubblico e può essere visitata per scoprire quanto sia strano vivere in un'abitazione con questa insolita forma.

Rotterdam_Euromast_01

Rotterdam è anche grattacieli, costruzioni non certo caratteristiche del resto dei Paesi Bassi, ma decisamente importanti nell'architettura di questa località.
L’architetto Maaskant progettò l’Euromast nel 1960 in occasione della Floriade. Con i suoi 100 metri di altezza era allora l’edificio più alto di Rotterdam. Otto anni dopo la facoltà di medicina lo superò di 14 metri. Si decise allora di alzare l’Euromast di 85 metri costruendo la Space Tower, che venne ultimata nel 1970. L'Euromast si è così riaggiudicato il primato di edificio più alto di Rotterdam.
Un rapidissimo ascensore porta i turisti alla piattaforma. Nella Space Cabin sembra di essere in un missile che sale in orbita, a 185 metri di altezza. Se la giornata è serena si riescono a vedere Madurodam o addirittura le torri di raffreddamento ad Anversa, in Belgio.
Legata a questo grattacielo è la discesa in corda doppia. Scendere con una corda a 100 metri da terra è un’avventura elettrizzante che è possibile fare sotto la supervisione di esperti. Tra le attrazioni dell’Euromast, però, c’è anche un grande ristorante dove è possibile pranzare godendo di un panorama mozzafiato o gustare una cena romantica. E chi vuole trasformare la cena in una serata indimenticabile può pernottare nelle meravigliose Heaven and Stars suite.
Oggi il titolo di "grattacielo" può far sorridere, eppure quando venne costruito nel 1898 la Witte Huis (Casa Bianca) con i suoi 10 piani che si innalzano fino a 45 metri di altezza fu il primo grattacielo d'Europa. Da notare, tuttavia, che la carattestica dei grattacieli di avere una struttura in acciaio che conferisce all'edificio la necessaria flessibilità e abbassa il peso qui è assente. L'architetto della Witte Husi ha utilizzato, infatti, tradizionali muri portanti, dallo spessore di 1,40 metri.
L'edificio è ricoperto di tegole in bianco/vetro con motivi floreali: un tocco di Art Nouveau.

Rotterdam_Kunsthal_01

La Kunsthal Rotterdam è uno spazio per esposizioni dove vengono allestite circa 25 mostre all'anno. Qui trova spazio la cultura nel senso più vasto del termine: arte antica, design, fotografia, esposizioni per il piccolo e grande pubblico. La Kunsthal dispone di 3.300 metri quadrati di spazio espositivo. L'edificio stesso è già di per sè un'opera d'arte.
Anche solo la vista dall'esterno di questa sorprendente architettura vale una visita. L'edificio, dall'aspetto compatto, progettato dallo studio di architetti OMA (Rem Koolhaas/Fumi Hoshino) offre uno spazio per le esposizioni sorprendentemente grande. I 3.300 metri quadri sono divisi in tre grandi sale, una galleria fotografica e una galleria per il design. In totale vi si possono allestire 5,6 esposizioni.

Rotterdam_Erasmusbrug_01

L'architettura di Rotterdam, però, non è solo palazzi, edifici museali e case, ma anche ponti, come quello cui è stato dato il nome di uno degli esponenti storici e culturali più importanti di questa terra, il teologo, umanista e filosofo Erasmo. L’Erasmusbrug, che collega il nord e il sud della città, è indiscutibilmente il ponte più famoso del Paese. Molto più di un ponte, in verità: un'icona architettonica nonché l’orgoglio degli abitanti di Rotterdam. "Il Cigno", come viene chiamato, è stato inaugurato dalla Regina Beatrix il 4 settembre 1996.
E' una costruzione lunga in tutto 800 metri, con una campata di 400 metri. Il pilone è alto 139 metri ed è rinforzato da 32 stralli. Il ponte è formato da una sezione fissa con 260 metri per il trasporto marittimo e da un ponte mobile che prevede 50 metri per il trasporto marittimo. E se questi dati non sono sufficientemente impressionanti, ecco i costi: 400 milioni di fiorini (circa 181 milioni di euro).
L’Erasmusbrug, è stata progettato dall’architetto Ben van Berkel.
Il Willemsbrug, il ponte dal colore rosso acceso, è lungo 318 metri ed unisce la zona a nord di Rotterdam (Maasboulevard)  al Noordereiland verso la zona sud della città. Ha preso il posto di un altro ponte, suo omonimo, costruito nel 1878 ma dimostratosi successivamente inadeguato. Dal momento della sua costruzione (1975-1981) alla realizzazione dell’Erasmusbrug, il Willemsbrug, disegnato dell’architetto Veerling, ha dominato il profilo della città.

FEATURED MODEL

Paola (featured model)
Noe vince AW LAB IS ME Music Edition
NOE VINCE AW LAB IS ME MUSIC EDITION La musica italiana...
Banner

SPECIALI

Il Fitness fuori dagli schemi di Vivien
IL FITNESS FUORI DAGLI SCHEMI DI VIVIEN Vivien Bass, conduttrice radiofonica e presentatrice, è conosciuta per aver collaborato come interprete per il programma Occup...
Banner
Banner