CULTURA LIBRI

Presentazione_LIBRO_00

RIPORTANDO TUTTO A CASA 

Il 7 agosto, alle ore 20,00 in Piazza Vittorio Emanuele a Locorotondo (BA), lo scrittore barese Nicola Lagioia, già premio Vittorini e premio Siae e candidato al prossimo Viareggio-Rapaci per il suo ultimo libro, Riportando tutto a casa, terrà un incontro pubblico nel quale presenterà il romanzo.
Il libro, ambientato nella Bari della sua adolescenza, potrebbeessere considerato da qualcuno un romanzo generazionale. Si distanzia, però, da tale definizione per l’attenta e sempre presente sottotraccia sociologico-criminale. Di cui l'autore parlerà proprio nel corso dell'incontro nella località del Barese.

Nicola_Lagioia_riportando_tutto_a_casa_01

È il 1985, l’Italia è invasa dai miti reaganiani del benessere, dall’euforia per i soldi facili, dal fascino delle prime tv commerciali. I protagonisti sono tre ragazzi, ambiziosi e confusi, che l’autore segue nei loro vagabondaggi per una Bari divisa tra il cinico sfarzo delle zone residenziali e lo squallore putrescente del quartiere Japigia (“il più grande mercato di eroina a cielo aperto dell’Europa Meridionale”). Riportando tutto a casa coglie quello strazio, quella disperazione violenta, grumosa, senza possibili vie d'uscita, che si può provare solo a quindici anni. E lo fa senza alcun cedimento elegiaco o sentimentale. I rapporti fra i ragazzi sono un nodo inestricabile di amore e odio, amicizia e nichilismo, masochismo e disperazione, adorazione e tradimento.
Raccontando la loro discesa dal lindo e asettico inferno del benessere borghese a un inferno molto più profondo e oscuro, il libro racconta anche lo spaventoso vuoto nascosto sotto i lustrini degli anni Ottanta, il “decennio assassinato a pochi istanti dalla nascita” in cui ha avuto inizio molto di ciò che ancor oggi abbiamo intorno.

Nicola_Lagioia_02

Riportando tutto a casa di Nicola Lagioia è un libro che costringe a fare i conti con molti stereotipi, raccontando in modo nuovo cose che credevamo di conoscere. Apparentemente, ci troviamo a leggere un romanzo di formazione ambientato a Bari negli anni Ottanta. In realtà, basta seguire per poche pagine le avventure dei tre ragazzini al centro del libro per capire che questo non è un romanzo di formazione, ma d'iniziazione, o di corruzione: la strada dell'età adulta si rivela fin da subito una discesa a rotta di collo, carica di delusioni, compromessi e rinunce. Gli anni Ottanta, nel resto d'Italia e anche a Bari, non sono quel periodo futile da molti raccontato in chiave pop, ma una stagione insieme oscura e scintillante, dove la divaricazione fra realtà e desideri s'insinua dentro le persone. Una stagione in cui è facile riconoscere le premesse di un presente che non è né migliore né peggiore, solo più stanco e disilluso.

Nicola_Lagioia_riportando_tutto_a_casa_02

Così Nicola Lagioia ha spiegato il titolo del romanzo:
«Per quelli della mia generazione si tratta di riappropriarsi di un trauma senza evento. Noi non abbiamo avuto una data cruciale da cui far discendere il resto. Ma questo non significa che, da qualche parte negli anni Ottanta, non ci sia stato un evento catastrofico per il sentire comune. Riportando tutto a casa vuole indicare il riappropriarsi di qualcosa che è emotivamente informe e metterlo nella forma di un romanzo, finalmente raccontabile».
E sulla novità rappresentata da Riportando tutto a casa rispetto ai suoi romanzi precedenti:
«La differenza rispetto a Occidente per principianti non è tanto stilistica, quanto emotiva. In questo romanzo faccio i conti con quel che mi riguarda da vicino».

Nicola_Lagioia_01

Nicola Lagioia è nato a Bari nel 1973. Ha collaborato con diverse case editrici, lavorato come ghost-writer, scritto sceneggiature. È autore di Poesia on-line, volumetto allegato all’Annuario della poesia italiana curato da Giorgio Manacorda (Castelvecchi, 2001). Per Minimum Fax ha pubblicato nel 2001 il suo primo romanzo, Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (senza risparmiare se stessi). Un suo racconto è comparso nell’antologia Patrie impure di Rizzoli e nel 2004 ha pubblicato per Einaudi Occidente per principianti. Attualmente dirige Nichel, la collana di narrativa italiana di Minimum Fax, collabora con la rivista Accattone, scopre talenti, scrive reportage e organizza traslochi.

Banner
Banner
Banner

SPECIALI

Il Fitness fuori dagli schemi di Vivien
IL FITNESS FUORI DAGLI SCHEMI DI VIVIEN Vivien Bass, conduttrice radiofonica e presentatrice, è conosciuta per aver collaborato come interprete per il programma Occup...
Banner
C'era una volta la Musica... The Beatles (Red e Blue Album)
C'ERA UNA VOLTA LA MUSICA... THE BEATLES (RED E BLUE ALBUM)&...
Banner